25-26 ottobre Drones Beyond a Bari in Fiera del Levante

Il DTA (Distretto tecnologico aerospaziale), insieme al Comune di Bari, con il supporto di Eurocontrol e di Urban Air Mobility Initiative Cities Community (UIC2) e il patrocinio di ANCI, organizza Drones Beyond 2023: Unfolding Innovative Aerial Services for the Smart City, che si svolgerà il prossimo 25-26 ottobre, nel complesso Fiera del Levante a Bari.

Drones Beyond è un’iniziativa internazionale sul mondo dei droni e dei servizi aerei innovativi, giunta quest’anno alla sua terza edizione.

La prima edizione di Drones Beyond (“Drones Beyond. 2021 Operations”), progettata e realizzata dal DTA ha presentato in un ambiente reale operativo, l’aeroporto di Grottaglie e le aree circostanti, tecnologie e soluzioni nel campo dell’Advanced Air Mobility e degli Innovative Aerial Services attraverso operazioni aeree dimostrative con velivoli senza pilota. A novembre 2022 si è svolta la seconda edizione nell’area della Fieradel Levante, con il titolo “Urban Air Mobility: evolution and perspectives”, organizzata dal DTA e dal Comune di Bari, con il patrocinio di ANCI e della Regione Puglia e il supporto di EUROCONTROL e UIC2, caratterizzandosi  come il più grande evento mai realizzato in Europa in ambiente urbano in termini di quantità e diversità delleoperazioni aeree dimostrative svolte con droni.

L’appuntamento di quest’anno sarà dedicato a comprendere le capacità degli Unmanned Aerial Systems (UAS), o più comunemente “droni”, di implementare servizi e sviluppare nuove catene del valore più efficienti a supporto dello sviluppo della smart city. Drones Beyond 2023 si concentrerà in particolare sulla comprensione dell’applicabilità dei droni in diversi settori operativi e come strumento per la pubblica amministrazione. Durante le due giornate, panel e keynote speech discuteranno diversi argomenti e verranno eseguite una serie di prove e dimostrazioni dal vivo e in ambiente reale di servizi con droni. Le soluzioni presentate e discusse copriranno tre ambiti principali: 1) agricoltura di precisione e gestione del territorio periurbano, 2) trasporto di persone e merci e logistica, e 3) monitoraggio urbano e lavoro aereo.

L’uso degli UAS genera nuove catene del valore che devono essere indirizzate a migliorare la qualità della vita della società.

Il Drones Beyond 2023 si propone di ripetere il successo delle precedenti due edizioni, consolidando l’immagine del sistema aerospaziale pugliese a livello nazionale ed europeo, mostrando le nuove prospettive nel campo dei velivoli unmanned e degli Innovative Aerial Services, e qualificando il Bari Urban Drone Range come un ramo della più ampia infrastruttura per la ricerca e la sperimentazione che corrisponde al Grottaglie Airport Test Bed.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico, previa registrazione, effettuabile sulla pagina ufficiale dell’evento: https://www.dtascarl.org/drones-beyond/

Durante il Drones  Beyond 2023 si svolgeranno  dimostrazioni dal vivo e demo registrate, effettuate da operatori nazionali ed internazionali.

Tra le operazioni che saranno realizzate a Bari:

  • monitoraggio del canale urbano Lamasinata, dove, attraverso un’operazione BRLOS, si dimostrerà la capacità di individuare ostacoli al deflusso naturale delle acque e rilevare inquinamenti e rischi ambientali.
  • monitoraggio e controllo del parco urbano di Lama Balice allo scopo di rilevare eventuali azioni di presenza e scarico di materiali in zona protetta al fine di provvedere all’attivazione di azioni per il loro recupero e smaltimento ed eventualmente individuare gli autori dei reati commessi.

Poiché le missioni si svolgeranno in area urbana, in territori attraversati da strade e in aree prossime a infrastrutture strategiche (aeroporto, zone densamente abitate) saranno resi operativi profili e modelli di coordinamento sia con le forze di Polizia Municipale che con l’ENAV – Torre di controllo per la realizzazione delle attività in sicurezza.

Nell’area del porto di Taranto si effettueranno dimostrazioni di trasporto carichi e di supporto ad attività di manutenzione di grandi infrastrutture con l’impiego di droni in grado di trasportare carichi sino a 100 kg di peso.

  • Su una torre del parco eolico off-shore Beleolico sarà realizzata una missione di trasporto, partendo dalla terra ferma, e di rilascio sulla gondola motore di una pala eolica di un pezzo di ricambio, al fine di dimostrare la riduzione dei tempi e dei costi rispetto alle operazioni attualmente adottate.
  • Nella rada del porto verrà effettuata una dimostrazione di trasporto di materiale della Marina Militare tra un’area di terra (eliporto) interna all’Arsenale, e un pontone in navigazione, per dimostrare un impiego operativo di trasporto tra terra e unità in mare.

Operando in un’area portuale sia civile che militare saranno messe in atto misure di coordinamento tra Autorità Portuale, Marina Militare, Guardia Costiera e operatore di droni per lo svolgimento in sicurezza della missione.

Per quanto concerne il precision farming verranno presentate in particolare alcune risultanze dei progetti Tebaka e Redox, gestiti dal DTA, volte a dimostrare come attraverso droni, aerei, satelliti e ground robots  sia possibile realizzare osservazioni sistematiche e puntuali, a distanza, con diverse piattaforme e sensori, e costruire un sistema integrato di acquisizione, fusione e analisi di dati per  arrivare a individuare condizioni e situazioni critiche in tempi anticipati rispetto a una manifestazione significativa dei fenomeni.

Facebook
Twitter
LinkedIn