DRONES BEYOND 2023 – Servizi aerei innovativi per Smart City e Agricoltura di precisione

Appuntamento il 25 e 26 ottobre nell’area della Fiera del Levante dove si svolgeranno confronti sullo sviluppo delle tecnologie UAS (Sistemi aerei senza pilota) e dimostrazioni -live e registrate- con l’utilizzo di droni per il controllo del territorio e per il monitoraggio ambientale. Saranno presentate anche dimostrazioni registrate di sperimentazioni in corso nel porto di Taranto per attività di manutenzione di grandi infrastrutture con l’impiego di droni in grado di trasportare carichi sino a 100 kg di peso.

Concluderà la due giorni l’evento Drones Light Show con due appuntamenti per la serata di giovedì 26, alle 19 e alle 20.30, presso la rotonda di via Paolo Pinto (dinanzi all’ingresso monumentale della Fiera del Levante). Lo spettacolo prevede il volo di uno sciame di 100 droni che daranno vita a figure e coreografie che illumineranno il cielo di Bari, unendo arti visive e tecnologia in maniera innovativa.

L’appuntamento di quest’anno sarà dedicato a comprendere le capacità degli Unmanned Aerial Systems (UAS), o più comunemente “droni”, di implementare servizi e sviluppare nuove catene del valore più efficienti a supporto dello sviluppo della smart city. Drones Beyond 2023 si concentrerà in particolare sulla comprensione dell’applicabilità dei droni in diversi settori operativi e come strumento per la pubblica amministrazione. Durante le due giornate, panel e keynote speech discuteranno diversi argomenti e verranno eseguite una serie di prove e dimostrazioni dal vivo e in ambiente reale di servizi con droni. Le soluzioni presentate e discusse copriranno tre ambiti principali: 1) agricoltura di precisione e gestione del territorio urbano; 2) trasporto di persone e merci e logistica; 3) monitoraggio urbano e lavoro aereo. L’uso degli UAS genera nuove catene del valore che devono essere indirizzate a migliorare la qualità della vita della società.

Il Drones Beyond 2023 si propone di ripetere il successo delle precedenti due edizioni, consolidando l’immagine del sistema aerospaziale pugliese a livello nazionale ed europeo, mostrando le nuove prospettive nel campo dei velivoli unmanned e degli Innovative Aerial Services, e qualificando il Bari Urban Drone Range come un ramo della più ampia infrastruttura per la ricerca e la sperimentazione che corrisponde al Grottaglie Airport Test Bed.

Numerose iniziative in corso, coordinate da DTA intendono sviluppare modalità operative standardizzate, tecnologie e soluzioni abilitanti (inclusi servizi UTM) per la messa in opera di servizi di monitoraggio territoriale che svilupperanno ulteriormente la trasformazione di Bari in smart city nonché servizi di trasporto d’urgenza tra e nelle le diverse aree cittadine.

Il quartiere Fiera del Levante ospita un’area attrezzata per sperimentare soluzioni di servizi aerei innovativi e di mobilità innovativa terrestre ed area, ambito di riferimento primario del progetto Casa delle Tecnologie Emergenti di Bari. Il DTA ha dotato l’area di una control room che monitora le operazioni aeree di droni attraverso diversi strumenti e ospita anche applicazioni prototipali.

Il Bari Urban Drone Range è un componente infrastrutturale del Grottaglie Airport Test Bed: presso l’aeroporto è possibile sperimentare le capacità di volo delle piattaforme aree (UAS) e mettere a punto i sistemi di comunicazione aria-terra anche per integrare gli UAS nello spazio U-space; il Bari Urban Drone Range è il luogo adatto per sperimentare servizi innovativi aerei operando in una smart city reale e viva.

La prima edizione di Drones Beyond (“Drones Beyond. 2021 Operations”), progettata e realizzata dal DTA, ha presentato in un ambiente reale operativo, l’aeroporto di Grottaglie e le aree circostanti, tecnologie e soluzioni nel campo dell’Advanced Air Mobility e degli Innovative Aerial Services attraverso operazioni aeree dimostrative con velivoli senza pilota. A novembre 2022 si è svolta la seconda edizione nell’area della Fiera del Levante, con il titolo “Urban Air Mobility: evolution and perspectives”, organizzata dal DTA e dalla CTE del Comune di Bari, con il patrocinio di ANCI e della Regione Puglia e il supporto di EUROCONTROL e UIC2, caratterizzandosi  come il più grande evento mai realizzato in Europa in ambiente urbano in termini di quantità e diversità delle operazioni aeree dimostrative svolte con droni.

Giuseppe Acierno, presidente del Dta evidenzia: “Siamo contenti di chiamare a raccolta ed accogliere qui a Bari istituzioni, enti, imprese, giovani studenti e cittadini per una 4 giorni europea dedicata all’industria dei droni. Un ulteriore risultato di un lavoro lungo che abbiamo condotto in questi anni e che permette oggi alla Puglia di essere riconosciuta per innovatività, modernità e competitività come una delle Regione europee avanzate in un settore trainante quale quello dell’aerospazio. Ci aspettiamo molto da questo evento che non ha ad oggi pari nell’intero panorama europeo”.

Eugenio Di Sciascio, vicesindaco e assessore con delega all’Innovazione tecnologica, aggiunge: “Siamo orgogliosi di poter portare con questa importante manifestazione Bari al centro del dibattito e delle sperimentazioni nell’ambito degli UAS. Ci stiamo caratterizzando sempre di più come una città dove l’innovazione è di casa e dove le cose accadono. Accadono, ma non casualmente: si tratta di un lavoro che stiamo portando avanti con impegno e con la collaborazione di tanti. Mi piace in ultimo rimarcare come la presenza di tanti ragazzi e ragazze delle scuole anche quest’anno sia da considerarsi una ricchezza perché consente loro di affacciarsi su ambiti che caratterizzano sempre di più il nostro futuro”.

Facebook
Twitter
LinkedIn